Visualizzazione post con etichetta cuore. Mostra tutti i post

Arabeschi

ღღღღღღღღღღღღღ
Abbracciarsi e lasciarsi
andare per tornare.
Un ritmo la natura ci dona,
costante e dolcissimo.
Arabeschi disegni
sulla nostra pelle,
in laghi dorati
lontane ossessioni sciolgono i nodi,
esplodono in infiniti lapilli.
Rossastra e lenta una calda lava
placa il tuo cuore nel mio.
-Rosaria Magnisi-
ღღღღღღღღღღღღღ
Copyright © 2016 - 2017 Rosaria Magnisi tutti i diritti riservati

AUTOBUS GALEOTTO (racconto completo con la foto della protagonista)

Sembrava che fosse un giorno come un altro… la strada brulicava di gente e in particolare, la fermata dell’autobus.
Il sole era alto nel cielo e metteva in risalto i riccioli biondi di Federica che si recava all’Università, dove frequentava il secondo anno di lingue orientali. Quel giorno aveva un esame difficile e per questo era molto agitata o meglio ansiosa. Di lì a poco salì sull’autobus e si sedette. Abbassò gli occhi e focalizzò tutta l’attenzione sugli appunti.
Presa com’era dalla concentrazione, non si accorse del bellissimo ragazzo che le era vicino. Ad un tratto qualcosa la distolse perché si sentì trafitta come da piccole frecce. Non erano frecce ma occhi verdi e intensi che la scrutavano sorridendo. D’istinto chinò lo sguardo, mentre il suo cuore fece un balzo così forte da farle divampare le guance. Fu tale l’imbarazzo che la voce si bloccò e quando lui le chiese: - Devi dare un esame oggi? - lo guardò timidamente non riuscendo a nascondere il rossore.
- Si dovrei dare l’esame di letteratura giapponese, - sillabò Federica con voce fioca. In ogni suo gesto c’era un misto di dolcezza e sensibilità. Doveva essere un artista, perché dai suoi movimenti si percepiva una certa sensualità e solarità, e poi quell’accento spagnolo esaltava il suo fascino! Fu un susseguirsi di parole e sorrisi, dettati dalla curiosità di conoscere il più possibile l’uno dell’altro. Il tempo rimanente era poco! Federica doveva scendere e ancora non sapeva il suo nome. - Scusa come hai detto che ti chiami? - Pablo! - Le caddero gli appunti e mentre lui si chinò per raccoglierli, le loro dita si sfiorarono, i pensieri anche e a nulla sarebbero valse le parole per fermare quel momento.
Un attimo, uno sguardo/ l’emozione, il turbamento/ due mani cercano l’orizzonte/ e tra lo smog e le corse/ si rincorrono e si uniscono due nomi/ per un gioco invisibile/ che cela la conoscenza dell’essere/ che elargisce amore./ Fatato fu e sarà il giorno/ e pure l’incontro./ Grato il desiderio e anche il pensiero/ che non era preparato all'evenienza
Il tempo era volato! D’improvviso una gran frenata li sospinse l’uno nelle braccia dell’altro. Federica, arrivata alla fermata, scese di corsa perché le porte si stavano chiudendo. - Il mio numero è 340/43598.., - urlò Pablo dal finestrino ma lei non sentì le ultime due cifre. La vide sparire tra la folla e farsi tanto piccolina da non distinguerla più e disse: - Ti troverò mia bella ballerina! -
Federica era appena uscita dall’università, quando si sentì sospingere da dietro. Pensò che fosse qualcuno che volesse scipparle la borsa, invece era Pablo in carne ed ossa! Lei credeva che non l’avrebbe più rivisto!
- Sorpresa! - gridò lui tappandole gli occhi con le mani.
- Ciao, che ci fai qua? - esclamò lei guardandolo beffarda! – Sono venuto a conoscerti meglio! A proposito com’è andato l’esame?
- Ho preso trentaaa!- Lui si congratulò calorosamente.
- Sai devo farti una confessione: io ti ho già vista! Si, ti ho visto danzare, due anni fa, il can can al “ Piccolo Teatro!” Eri stupenda! Sono rimasto folgorato dal tuo magnetismo e dal tuo sorriso! - Federica per poco non svenne!-
- Sono un ballerino e mi trovo nella tua città, la magica Verona perché tra una settimana debutterò al “ Teatro Romano “con la mia compagnia.
- Sicuramente verrò a vederti! La danza è la mia passione,
l’energia che illumina i miei sogni! E’ vita e sinergia! – esordì lei.
Si incamminarono senza guardarsi mentre il sole tingeva di luce i loro sguardi.
Si fermarono in un bar per mangiare qualcosa.
Pablo le accarezzò i capelli delicatamente dicendole:
- Cara Federica, ho un grosso problema, che solamente tu mi puoi aiutare a risolvere!
- Se posso lo faccio volentieri! Di che cosa si tratta?
- La mia partner di ballo si è slogata una caviglia e non sono riuscito a trovarne una di simile bravura! -
Lo guardò senza comprendere cosa potesse mai volere da lei!
-Scusa, ma non hai la sostituta?
- Si! Purtroppo non sono in sintonia con lei. Mi piacerebbe che fossi tu a danzare con me!
- Io? Sei pazzo! Non conosco la coreografia e poi non ce la farei mai in una settimana!
- Ti prego vieni stasera alle prove! Sono sicuro che conquisterai tutti con quella grazia e quella leggiadria che è in te! – e mentre le diceva ciò, si inginocchiò ai suoi piedi.
- Va bene! Basta che ti alzi che ci stanno guardando tutti! -
Il teatro era pieno! Non si capiva niente! Ballerini che giravano e parlottavano! Il palco era in allestimento! Le prove erano alla stretta finale! Federica intimidita da tutta quella gente non esitò! Provò la sua parte e tutti rimasero sbigottiti! Sembrava fosse un suo abito! Si sentiva leggera come una piuma e il brivido superò ogni paura a tal punto da farla volare! Una farfalla spiegava le ali, senza rossore, senza timore! Era libera! C’era una tale alchimia tra lei e Pablo che l’aria tramutò il silenzio in stupore.
I giorni passarono ed erano tutti felici ed entusiasti! Ore frenetiche, sguardi ammiccanti e adrenalina a mille!
Il sipario rosso aveva profuso il suo colore attraverso le luci dei riflettori mentre le note di un tango argentino vibravano nei corpi. Il connubio era perfetto e i due protagonisti si univano in volo con una presa d’angelo, quando Pablo le sfiorò le labbra.
Uno spettatore urlò: - E’ nata una stella! -
Il cuore di Federica: - E’ sbocciato un amore! -
Il tuo sguardo era lì / il mio corpo ebbe un fremito, / la forza dei miei piedi mi travolse / e le note mi presero e mi avvilupparono . / Iniziai così una danza fremente / pian piano mi staccai dai tuoi occhi/ e come una danzatrice caliente / regalai a te le mie movenze. / Ho ballato per te.
-Rosaria Magnisi-
ღღღ Impulsi selvaggi dell'anima ღ Rosaria Magnisi ღ Poesie & Dipinti ღღღ
Copyright © 2016 - 2017 Rosaria Magnisi tutti i diritti riservati
( foto di Federica Favorito )
-------------------------------------------------------------------------------
JAILBIRD BUS
It seemed it was a day like any other ... the street was teeming with people and in particular, the bus stop.
The sun was high in the sky and showed off her blond curls Federica who went to university, where he was in his second year of oriental languages. That day had a difficult exam and this was very agitated or rather anxious. Soon he boarded the bus and sat down. He looked down and focused all the attention on the notes.
As he was taken from the merger, he did not notice the beautiful boy that was close. Suddenly something was averted because he felt transfixed as small arrows. They were not arrows but intense green eyes that watched her and smiling. Instinctively he looked down, and his heart jumped so hard that her cheeks flare. Such was the embarrassment that the voice stopped, and when he asked her: - You have to take an exam today? - She looked at him sheepishly unable to hide the blush.
- I should take the exam of Japanese literature, - spelled Federica hoarsely. In every action there was a mixture of sweetness and sensitivity. It was to be an artist, because his movement was felt some sensuality and radiance, and then the accent Spanish extolled its charms! It was a succession of words and smiles, dictated by curiosity to know each other as possible. The remaining time was short! Federica had to go down and still did not know his name. - I'm sorry what did you say your name? - Pablo! - The notes fell, and as he bent down to pick them up, their fingers brushed, thoughts and also earned him the words would be nothing to stop the time.
A moment, a look / emotion, the disturbance / two hands looking at the horizon / and between smog and racing / chasing each other and join together two names / for an invisible game / concealing the knowledge of being / that lavishes amore./ Fairy was and will be the day / and also the meeting. / Grateful desire and even the thought / it was not prepared to the question whether
The time had flown! Suddenly a large braking pushed them into each other's arms. Federica, arrived at the bus stop, ran down because the doors were closing. - My number is 340/43598 .., - Pablo shouted from the window but she did not hear the last two digits. He saw her disappear into the crowd and be so petite not to distinguish it over and said: - I'll find my beautiful dancer! -
Federica was just out of college, when he felt push from behind. He thought it was someone who wanted scipparle the bag, however, was Pablo in the flesh! She believed that she would not see him again!
- Surprise! - He yelled tappandole his eyes with his hands.
- Hello, what are you doing here? - She said, looking mocking! - I came to know you better! About how was the exam?
- I took trentaaa! - He congratulated warmly.
- You know I have to make a confession, that I have already seen! Yeah, I saw you dance, two years ago, the can-can at the "Piccolo Teatro" You were wonderful! I was struck by your magnetism and your smile! - Federica almost fainted! -
- I'm a dancer and I'm in your city, the magical Verona because in a week my debut at the "Teatro Romano" with my company.
- Surely I will come to see you! Dance is my passion,
the energy that illuminates my dreams! And 'lives and synergy! - She debuted her.
They walked without looking as the sun tinged light their looks.
They stopped at a cafe to eat something.
Pablo stroked her hair gently, telling her:
- Dear Federica, I have a big problem, which only you can help me to solve!
- If I can I do it willingly! What is it about?
- My dance partner sprained an ankle and could not find a similar skill! -
She looked at him without understanding what he could ever want from her!
-Sorry, But you do not have a replacement?
- Yes! Unfortunately I am not in tune with her. I'd like you to dance with me!
- I? You are crazy! I do not know the choreography and then not make it ever in a week!
- Please come tonight to the tests! I'm sure it will conquer all with the grace and the grace that is in you! - And while saying this, he knelt at his feet.
- All right! Just get up, are they looking at all! -
The theater was packed! You do not understand anything! Dancers going around and chattering! The stage was under construction! The tests were close to the final! Federica intimidated by all those people did not hesitate! He tried his hand, and all were astonished! It seemed it was her dress! He felt light as a feather and thrill overcame all fear to the point to make it fly! A butterfly wings explained, no redness, no fear! It was free! There was such a chemistry between her and Pablo that air transformed the silence in astonishment.
The days passed and they were all happy and excited! Frantic hours, alluring looks and adrenaline a thousand!
The red curtain had lavished its color through the spotlight while the notes of a tango vibrated in the bodies. The marriage was perfect and the two characters came together in flight with a angel taken when Pablo touched her lips.
A spectator shouted: - A Star 'was born! -
The heart of Federica: - E 'a love blossomed! -
Your look was there / my body trembled, / the strength of my feet washed over me / and the notes they took me and enveloped me. / So I started a dance quivering / slowly I moved away from your eyes / and as a dancer caliente / I gave you my movements. / I danced for you.
-Rosaria Magnisi-
ღღღ Impulsi selvaggi dell'anima ღ Rosaria Magnisi ღ Poesie & Dipinti ღღღ
Copyright © 2016 - 2017 Rosaria Magnisi all rights reserved
( photos of
Federica Favorito )

Emozione

ღღღღღღღღღღღ
Intrecci colori in antiche leggende,
sospingi i tuoi occhi per non fare rumore.
L'anima confonde le facce,
tele e pensieri,
armonie e luci,
-paralisi momentanea-.
Camuffi il rossore,
l'abito è bianco,
purezza celata
in merletti intessuti.
Attimi tesi,
evoluzione estemporanea.
Brace arde..
-sospiri e palpiti-
attese e pretese
allentano mosse.
Cuore in gola,
fiato sospeso...
-comprensione è arte-.
Emozione è vita.
-Rosaria Magnisi-
ღღღღღღღღღღღ
Copyright © 2015- 2016 Rosaria Magnisi tutti i diritti riservati
(foto web)

La bambola

ღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღ
C'era una volta una bambola, triste era il suo sguardo. Aveva due fossette rosse e le labbra appena accennate. Era chiusa in una casa di cartone e tutte le notti una lacrima inzuppava di amarezza le pareti! Una mattina si sentì un tonfo talmente forte da scuotere il cuore di una bimba che stava cercando un regalo per sua sorella! Si era alzata presto Amelia e aveva convinto la sua mamma a portarla da " Tesori " il negozio più colorato della città, ove ogni bimbo ama recarsi per perdersi tra gli scaffali alla ricerca di un sogno. L'aria che si respirava era d'altri tempi e la magia e l'allegria si alzavano in volo come fossero aquiloni di coralli. 
Amelia aveva 8 anni e osservava tutto con la curiosità che appartiene alla sua età. Sfuggì di soppiatto, con l'agilità di un gatto, al controllo di Matilde, era il nome della sua mamma e rimase senza fiato dopo la folle corsa!
Una scatola turchese attirò la sua attenzione e la monopolizzò a tal punto da farle battere forte il cuore. La guardò più volte e avvicinò piano la sua mano per sollevare il coperchio.
Sentì una forte scossa che la pervase tutta fino a farla impallidire.
Non si spaventò, era troppo curiosa!
Finalmente poteva scoprire cosa celava quella scatola e quando riuscì ad aprirla si illuminò di gioia.
La bambola cantava e dopo tanta attesa era felice. Aveva trovato una famiglia.
ღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღღ
Copyright © 2015- 2016 Rosaria Magnisi tutti i diritti riservati

Assenza


ღღღღღღღღღღ
Assenza
è,
una carezza indifferente,
una voce blanda,.
un'attesa senza sosta,
un lamento,
una preghiera,
una pagina bianca.
Assenza è un gesto lacero,
una corda sfilacciata,
un cuore rovesciato.
Assenza è solitudine di numeri
tra le sillabe del dire
tra mute convenzioni
di frasi senza senso.
Assenza è morte,
un viso senza nome,
uno schiaffo al dolore.
-Rosaria Magnisi-
ღღღღღღღღღღ
Copyright © 2015- 2016 Rosaria Magnisi tutti i diritti riservati

Il regno

ღღღღღღღღღღ
La vita è una casa,
costruita con i mattoni del cuore.
Le finestre sono i pensieri,
le porte spalancate..
-le idee e la fantasia.-
Le stanze bianche e coordinate
-la moralità e la coerenza-.
Il colore grigio
induce alla protezione e alla saggezza
tra le scintille dell'impeto,
fuoco rosso del camino,
fiori e sorrisi nei passi attutiti
nelle braccia del tuo regno.
-Rosaria Magnisi-
ღღღღღღღღღღ
Copyright © 2015- 2016 Rosaria Magnisi tutti i diritti riservati
(foto web)

Felice Lunedì a tutti! ♥

ღღღღღღღღღღღ
La luce avvolge l'anima
allor che al viaggio la dispone.
Immensa perla di sole,
vivida fiamma pura
di ameni specchi similari.
Collari di stelle protese
attendono un dono,
un arcobaleno da vivere,
da regalare all'aurea riflessa.
Tu sei l'amore propagato,
l'essenza errante,
il mondo che ami,
il suo viso,
le sue mani.
-Rosaria Magnisi-
ღღღღღღღღღღღღღღ
Copyright © 2015- 2016 Rosaria Magnisi tutti i diritti riservati
( grafica personalizzata )

L'Italia piange


ღღღღღღღღღღღღღღ
Amor di patria
giace,
-cuore e spine-
lacrime sepolte,
offese dall'arroganza
e dalla supremazia
di un potere deleterio.
Va il pensiero
tra le nuvole del cielo,
tra i fiumi bagnati di sangue.
Scellerato uomo
spogliati,
l'oro è putrido!
La menzogna nefasta
non perdona!
Il cammino è
un fiore senza profumo,
tra le stille di chi tace
e aspetta un gesto di coraggio!
-Rosaria Magnisi-
ღღღღღღღღღღღღღღ
Copyright © 2015- 2016 Rosaria Magnisi tutti i diritti riservati
( foto web)

Preghiera

Auguro a tutti una serena Pasqua....♥
Preghiera
ღღღღღღღღ
La forza è nella volontà degli esseri.
In cielo si eleva lo Spirito del creato,
tace ogni forma di pensiero.
Alto è il suono di una campana
a rincorrere le mute e solitarie voci.
Arde il cuore della lotta 
tra inni e melodie sovrane.
Una colomba irrompa in ogni casa
e tolga ogni barriera,
irraggi di colori e fiori un giorno
lieto solo per te!
Che sia di ben augurale auspicio
il giorno tanto atteso per festeggiar
il Nostro Amato Buon Signore! 
Letizia e pace sia nel cuore della gente! 
Neghiamo ogni dolore e proteggiamo sempre
il nostro pane quotidiano.
-Rosaria Magnisi-
Un abbraccio ♥
---------------------------
I wish you all a happy Easter .... ♥
Prayer
ღღღღღღღღ
The force is in the will of beings.
In the sky stands the Spirit of creation,
silent all forms of thought.
Higher the sound of a bell
chasing the silent and lonely voices.
Burns the heart of silight
between hymns and sovereign melodies.
A dove invades every home
and removes all barriers,
radiates color and flowers one day
happy just for you!
That is the very auspicious omen
the long awaited day to celebrate
Our Beloved Good Lord!
Joy and peace is in people's hearts!
We disclaim any pain and we protect more
our daily bread
-Rosaria Magnisi-
A hug ♥
(grafica personalizzata)

Il LIBRO DI ROSARIA MAGNISI " Impulsi selvaggi dell'anima "

Rosaria Magnisi
Buona Domenica a tutti! Vi presento il mio libro di poesie " Impulsi selvaggi dell'anima" Un dipinto in copertina dell'Autrice arricchisce la raccolta! 
<<... Lei è così: la primavera all’improvviso, che addolcisce, rallegra, conforta, ma… allo stesso modo provoca, scuote, confonde, avvolge. 
L’Autrice ci trasporta, nella lettura, con i suoi modi un poco lontani, fuori dall’ordinario, nell’espressione tendente alla rima ma non troppo, con delle chiuse che sempre cercano d’allacciare tutta la lirica in un abbraccio delicato. Questa penna non è solo profonda, ma trasforma i concetti in scoperte...>>
( dalla prefazione di Silvia Elena Denti ) edito da Divinafollie e in tutti in circuiti!
Distribuito da Feltrinelli in tutte le librerie. 
Ringrazio anticipatamente tutti gli amici che lo compreranno! 
Un caro saluto Rosaria Magnisi! 
Questo è il link per chi desidera comprare il mio libro su internet!
https://www.ibs.it/impulsi-selvaggi-dell-anima-libro-rosaria-magnisi/e/9788898486830

Le persone speciali

Le persone speciali
hanno una luce diversa,
uno sguardo di intesa,
una fierezza di vita.

Le persone speciali
hanno fiori di perle,
conchiglie di stelle,
bagliori di ali.

Le persone speciali
aprono il cuore.
E' un libro d'amore,
una lacrima di dolore.

Le persone speciali
hanno il viso pulito,
la schiettezza di un sorriso,
le mani protese.

Le persone speciali
resistono al mondo
e non chiedono niente
solo di esistere ancora.
-Rosaria Magnisi-
Copyright © 2015- 2016 Rosaria Magnisi tutti i diritti riservati
( registrata )

Falsità

Le persone sono come le strade,
tortuose, inaffidabili e caotiche!
Hanno buche nel cuore,
spine cadute
da profumi passati!
Hanno il vuoto e l'arroganza
e cambiano faccia 
tra un abbraccio
e una sviolinata!
Il coraggio è uguale
alla velocità dei pneumatici
che stridono roboanti sull'asfalto!
Il tempo mi ha elargito grandi doni
a discapito di ogni sofferenza!
Ho acuito il mio senso di giudizio
allenando la mia mente
alla speranza e alla pazienza!
Ho imparato dal dolore
ad arginare il pianto!
Non confondo il bene,
non ammetto errori!
Attendo la sincerità,
parola cercata, voluta 
e sempre mal giocata!
Non chiedo, non cerco,
rifletto!
-Rosaria Magnisi-
Copyright © 2014 - 2015 Rosaria Magnisi tutti i diritti riservati
(foto web)

Fango

Il vento sibila questa notte!
La terra è fango di occhi consunti!
Castelli di carta senza spiagge
gemono nel ricordo,
ove il cuore
affila la pietra,
da chi dal dardo
è stato trafitto!
Il dolore non è figlio
dell'onore!
Il potere consuma i suoi misfatti
tra i relitti di chi giace
alla porta dei suoi cari!
Abominevole oltraggio
alla miseria umana!
La farsa continua...!
-Rosaria Magnisi-
Copyright © 2014 – 2015 Rosaria Magnisi tutti i diritti riservati
(foto web)

Ricordo

La solitudine
è il fermo del cuore!
Rosa appassita,
spina donata
da chi caro ti fu!
Una mano confusa,
una carezza perduta!
Schivo e solingo
si perde un suono,
nessuna memoria,
solo dolore!
Corrente alternata..,
uno specchio si infrange
e a nulla vale
il ricordo!
-Rosaria Magnisi- 
Copyright © 2014 - 2015 Rosaria Magnisi tutti i diritti riservati 
(foto web)

Sintesi d'amore

L'amore è un mistero
che albeggia in noi
prima di mirar la luce!
 Arriverà la notte
con le sue donzelle,
le stelle dulcinee e belle!
Saranno sospiri di passioni
nei sogni e negli spazi!
I sussurri e i bisbigli
incateneranno parole
-fiamme e malinconie-.
Pelle di magnolia,
ammaliante ardore
sovrano cuore,
incantesimo di filtri
-occhi palesi-,
sintesi d'amore.
-Rosaria Magnisi-
Copyright © 2014 - 2015 Rosaria Magnisi tutti i diritti riservati 
( grafica personalizzata 

Sole e luna

La notte,
una conchiglia tra pensieri meri,
un rimpianto chiuso in una fonte.
Il giorno,
l'inizio di un'avventura,
il filo magico e inconsapevole
della semplicità di un sorriso,
dono di un cuore puro,
scevro di incoerenza
fluttuante tra venti e maree.
Rosaria Magnisi
Copyright © 2014 - 2015 Rosaria Magnisi tutti i diritti riservati ( foto personale + grafica personalizzata)

Tensione poetica

Gli impulsi selvaggi del cuore
emozioni pure, 
intrise di inchiostro di vita
tra le vesti dell'anima
attendono vibranti
la luce del primo verso.
E' poesia
di linguaggi sovrani
tra note di indaco.
Rosaria Magnisi
Rosaria Magnisi Le mie poesie I miei dipinti Le mie ricette & Notizie varie
Copyright © 2014 - 2015 Rosaria Magnisi tutti i diritti riservati

Amicizia

Una parola
vola come un sorriso, 
leggera piuma sospesa 
che unisce questa vita. 
Una lacrima.. 
e tu, prendi la mia mano
piano ti avvicini 
e comprendo che nell'aria 
il pensiero
è per noi gioia. 
Grazie a te 
io mi sento migliore!
Una canzone..
questa è la musica di anime elette,
strette in un coro di mani protette
a sinfonia del cuore.
A volte non basta!
Tra mille sorrisi
si cela l'inganno
di un fragile essere.
Biasimo di quella natura 
priva delle regole d'oro,
rispetto e premura
in questo mondo
mai sazio di ipocrisia
e vana gloria.
Rosaria Magnisi
Copyright © 2014 – 2015 Rosaria Magnisi tutti i diritti riservati
( grafica personalizzata )

Attimi rubati

Attimi rubati
in una notte di luna.
Rammento
le guance tue di pesca,
bocciolo nella seta ricamata.
Raggi di luce cullavi
tra le sponde dei tuoi anni
e il freddo stritolò le tue membra!
Nessun pianto
solo la ferita
di una lacrima.
E..
pensare che credevi alle fiabe,
dolce malinconia di quel mondo fatato
ove rincorrevi i sogni come ala di capinera.
Ti gridarono..
non piangere,
il lupo non esiste!
Rimembri  ancora quel giorno,
il rosso brutale del fuoco
non era sole,
era la tua vita
rubata da chi non osasti
domandare perché...
e scivoli piano nell'ignoto
per sollevare ogni pena
a chi al tempo
non chiede
ma relega un cuore
nell'ombra.
Il sogno di una primavera
senza respiro è stato spezzato!
Una piccola voce urlò!
Ci sono stati momenti crudi,
dolori al mio cuore schiacciato
in un angolo violato
da sudicie mani violente.
Il giorno non dipinse
il tuo cuore di dolci parole
ti tenne con se 
per non spegnerti il sorriso.
Rosaria Magnisi
Copyright © 2014 – 2015 Rosaria Magnisi tutti i diritti riservati
( grafica personalizzata )


Felice weekend a tutti gli amici!

Clicca sulla foto per vederla meglio!♥

Lascio al vento ogni pena...
e gioiosa ritrovo la mia essenza
nella culla delle acque. 
Plasmo il mio essere 
con mille carezze d'amore.
Disseto il mio cuore
tra cielo e incanto.
Acqua sei la mia fonte di vita.
Volteggio leggera
e vivo la mia dimensione magica.
----<<<@
Felice weekend a tutti gli amici!♥
----<<<@
Un caro saluto da Rosaria Magnisi

Copyright © 2014 – 2015 Rosaria Magnisi tutti i diritti riservati
( foto personale " Malcesine " )