Visualizzazione post con etichetta abbandono. Mostra tutti i post

Voce

Nei sospiri le notti infinite 
ammaliano note 
protese come filari di chiome 
richiami di bramosie perdute. 
Il silenzio si frantuma..
forte vacilla la parola 
sul varco di una porta 
che non ha padrone. 
S'ode forte un lamento..
qual sia la gioia 
o il dolore 
solo il tuo dire 
conoscerà sul muro 
una voce d'abbandono. 
Rosaria Magnis

Paura

Parole ardite, sinfonie nascoste..
venti ribelli lesinano risposte. 
Il volto celato da un dire malsano 
perde la direzione dell'essere umano. 
Ogni patto è stato stravolto, 
ogni uomo grida e manifesta 
la paura di un domani paventato. 
La nebbia copre l'altrui dimora.., 
nella notte si consumano i colori. 
La vita si tinge di pochezza..,
sconosciuto destino reo e inconsapevole
dell'altrui cuore consumi le fatiche.
Rimbalza nella sabbia..
il filo della rete,
il frutto acerbo non conoscerà 
altra terra.. 
ormai il verde 
ha lasciato il passo stanco! 
Rosaria Magnisi