Visualizzazione post con etichetta male. Mostra tutti i post

Venti incotrollabili

L'aria cela un mistero,
vive e respira per noi!
Ogni mutamento congela l'animo,
ieri arso di sole..
oggi in perenne squilibrio!
Sogni e speranze
non collimano,
silenziosi messaggi
riflettono
visi cerulei
negli occhi serafici!
Cielo placati,
terra spegniti
e lascia ogni ruggito 
al demente e
folle umano!
Ferma la mano!
Quella rabbia latente
ingorda e nefasta
nutrimento incondizionato
del male
lavala tu,
senza negare al bene
la supremazia!
Nei sobborghi i tumulti
mietono
semi lucidi
di pioggia!
Forse domani
nessuna lacrima
avrà vita!
Forse la pietà
culla sarà
della nostra civiltà!
Rosaria Magnisi
Copyright © 2014 – 2015 Rosaria Magnisi tutti i diritti riservati
( grafica personalizzata )

Anime in viaggio

Nei viaggi dei secoli
le anime si sono riprese la loro libertà.
Sono vele di emozioni che nascono all'alba
e non si perdono negli spazi infiniti
delle notte tempestose.
Viaggiano e vivono come viandanti d'amore
per alleggerire il cuore
di che è nato solo.
In questo mondo di supremazia,
dove l'umiltà e la carità
non hanno padroni
ma solo servi, 
urge una consapevolezza immediata
per poter plasmare e rendere migliore
questo mondo insano.
La pace dell'anima è l'unione degli esseri
in un abbraccio infinito
ove il male venga schiacciato
da un gesto di generosità
e di responsabilità
da parte del più forte dittatore.
Rosaria Magnisi

Metamorfosi

Il vento sospira 
tra le nuvole e scompiglia parole,
soffia forte la sua rabbia.
Attoniti i passanti delle strade
si perdono in pensieri,
avulsi tra pietre e lastricati
prima di arrivare
all'origine del male.
Il bene si ritrae allibito..
non comprende l'umano volere.
Una donna combatte con il suo essere
prima di svelare la sua vera natura.
Il mare colma ogni dolore!
Rosaria Magnisi

L'anno del diavolo

Vola tra le nuvole... 
non dimenticare le anime perse 
non cancellare i pianti di chi tace 
non lesinare armonia 
a chi in un letto giace.
Vola nelle pieghe dei vortici...
ove dorme chi il pianto ha consumato 
urla a chi baratta l'umana vita 
gioco di un potere consumato 
figlio dell'arroganza e del diavolo.
Or che al mondo io mi rivolgo...
non sento pietà per te
avvoltoio della patria terra 
che la tua dottrina 
figlia di quel dio denaro 
al quale sei votato
ha fatto di te arma tagliante 
verso la tua e altrui anima.
Soffia vento d'amore...
scompiglia i disegni meri 
che a noi portan pensieri. 
Schiaccia quella coda malefica 
che attorciglia quelle anime putride 
in squallidi meccanismi contorti 
di menti diabolicamente sane 
ma impure...
figlie del male malvagio!
Rosaria Magnisi