Visualizzazione post con etichetta Calabria. Mostra tutti i post

Alla Scoperta delle più Belle Spiagge della Calabria





Tra le spiagge più belle d’Italia  meritano una menzione " speciale " quelle calabresi. La Calabria è caratterizzata da coste uniche e lunghissime, frastagliate e dalle acque limpide. Il 90 per cento della Regione è costituito da colline e montagne. È così che si passa da spiagge di sabbia fine a tratti di costa caratterizzati dalla presenza di ghiaia o di veri e propri sassi. Alle lunghe spiagge si alternano piccole insenature o scogliere a picco sul mare:  da quelle piuttosto scogliose della parte tirrenica a quelle immense, poco conosciute,  per molta parte selvagge della costa ionica. Sul Tirreno le spiagge sono incastonate tra le montagne a picco sul mare e sono raggiungibili solo via mare. La scarsa presenza di alghe e di plancton nel fondale marino rende le acque limpide e trasparenti mentre la profondità massima è di circa 400 metri. La costa ionica è caratterizzata invece da spiagge estese sia in lunghezza che in larghezza. Molti tratti di questa diversificata e suggestiva costa, soprattutto quella ionica, sono ancora allo stato selvaggio e poco investiti dal turismo di massa. Le montagne sono poco ripide e il mare raggiunge una profondità massima di circa 900 metri ma è ricco di alghe e di plancton la qual cosa lo rende più opaco ma sicuramente più pescoso.
Le spiagge calabresi che hanno ricevuto la Bandiera Blu in questi ultimi anni sono quattro: Cirò Marina, Roccella Ionica, Marina di Gioiosa Ionica, Marina di Cariati.
CIRO’ MARINA
Cirò Marina è un comune di recente costituzione e non possiede dunque un vero e proprio centro storico nonostante nel territorio circostante si trovino interessanti testimonianza architettoniche come i resti della Torre Nuova sul Lipuda, Casa Taverna, Palazzo Porti. Tra le testimonianza archeologiche in prossimità di Punta Alice vi sono i resti del Santuario di Apollo Aleo in contrada S. Petroso o Isola di San Pietro: un edificio di culto risalente alla colonizzazione greca che venne identificato nel 1921 dall’archeologo Paolo Orsi. Una delle spiagge più belle all’interno del territorio di Cirò Marina è quella di Punta Alice. La spiaggia di sabbia dorata e fine è caratterizzata da un ampio litorale, orlata da dune e da basse colline ricoperte di ulivi e specie arboree tipiche della macchia mediterranea. Il mare è trasparente, dalle acque limpide e dai fondali che digradano dolcemente. A poca distanza dalla spiaggia di Punta Alice si trova la foce del Fiume Neto, un sito importante dal punto di vista naturalistico poiché fa parte di un’area umida protetta abitata da aironi e altre specie di volatili.
ROCCELLA IONICA
E’ una splendida località sulla costa orientale della regione e dista 115 Km da Reggio Calabria e 70 da Catanzaro. Il paese è dominato da una roccia sul quale sorge il castello medievale. L’economia della città si basa principalmente sul turismo e sulla pesca. La città di Roccella sarebbe l’antica Amphisya ricordata da Ovidio. Nel X secolo la città si chiamava già Repella quindi il suo nome si trasformò in Arocella e, successivamente, in Roccella.
Il litorale di Roccella Ionica è caratterizzato da una spiaggia balneabile di sabbia bianca e finissima. Il bagnasciuga, di sassolini, introduce a un mare dalle acque limpide e cristalline. Il lungomare si estende per più di 3 km e consente di godere un suggestivo panorama della costa  e del Porto Turistico. Quest’ultimo denominato Porto delle Grazie è uno dei più grandi e certamente il più moderno e funzionale di tutto il mezzogiorno continentale, costeggiato da una meravigliosa pineta. Il numero dei posti barca ammonta a 600. Città molto animata durante il periodo estivo a Roccella segnaliamo un interessante Festival, il Roccella Jazz Festival che si svolgerà dal 12 al 22 agosto.
MARINA DI GIOIOSA IONICA
Gioiosa Ionica è uno dei centri più interessanti del litorale ionico reggino nonostante si tratti di un agglomerato abbastanza recente. Il mare cristallino, la spiaggia ampia e sabbiosa e la qualità dei servizi le hanno meritato il riconoscimento di Bandiera Blu. I fondali sono molto amati dagli appassionati di immersioni subaquee per la varietà faunistica  che si distingue per la presenza, altrove rara, dei cavallucci marini.
CARIATI
E’ una cittadina a cavallo di un colle. Il paese conserva l’aspetto di un antico borgo medioevale fortificato. Cariati è anche un centro peschereccio e turistica tra i più importanti della provincia di Cosenza. Dal punto di vista turistico è abbastanza attrezzata con ristoranti, lidi, discoteche, pizzerie, campings e centri sportivi). Tra le attività tipiche di Cariati si segnala la tessitura di coperte e tappeti al telaio che secondo la tradizione venne introdotta dalle donne del luogo di ritorno dalla Turchia dove erano state deportate dai pirati barbareschi che facevano razzia delle coste nel XVI. La pesca è una delle attività più fiorenti di Cariati anche grazia alla presenza di un piccolo porto peschereccio. Strettamente legata alla pesca è la cantieristica locale con maestri d’ascia molto apprezzati in tutti i centri marinari della Calabria e non solo.
Tra le specialità culinarie la “sardella salata”, il “caviale calabrese”.
TROPEA
E’ una della località balneari più note di tutta la regione. Non molto tempo fa venne stilata una classifica sulle venti spiagge più belle d’Europa e Tropea venne segnalata al primo posto, grazie al suo mare, le bianche spiagge intervallate da scogliere, il promontorio a picco sul mare e il centro storico caratterizzato dalla presenza di viuzze strette dal sapore medievale, le chiese rinascimentali e i palazzi nobiliari.
Il Porto Turistico di recente costruzione abbellisce un contesto già di per se eccezionale e permette inoltre un ulteriore sviluppo turistico grazie ai collegamenti che si effettuano con le isole Eolie.
CAPO VATICANO
Secondo la rivista francese "Les Grands Voyageurs", Capo Vaticano è considerata la terza spiaggia più bella d' Italia e fra le 100 spiagge più belle al mondo.
Il promontorio roccioso si trova tra i golfi di Sant’Eufemia e Gioia Tauro. Si trova a 284 metri sul versante occidentale del Monte Poro. Una leggenda racconta che nell’antichità vi abitava un oracolo al quale i naviganti si rivolgevano prima di affrontare il mare. Prima del boom turistico la città era un piccolo borgo di pescatori, successivamente la purezza e i colori del mare, i paesaggi e i servizi di buon livello hanno attratto numerosi visitatori. Le numerose insenature della costa creano tante piccole spiagge sabbiose su cui dominano le scogliere. Alcune di queste spiagge sono raggiungibili solo via mare tramite sentieri impervi. Capo Vaticano è il luogo ideale per le immersioni subaquee e andare alla scoperta della popolazione ittica più numerosa e variegata d’Italia.
Tra le numerose spiagge ricordiamo tra le più belle e ideali per una vacanza quella di Bagnara Calabra, un tratto di costa tra mare e montagna. Rinomata per la pesca del pesce spada.
Palazzi Marina è invece un paese di pescatori. Si trova nell’estrema punta sud della Calabria. In lontananza, quando ci sono le belle giornate si scorge il profilo dell’Etna in Sicilia.
Capo Bruzzano è un promontorio di roccia grigia. Da qui comincia quel tratto di costa ionica denominato “Costa dei Gelsomini” per la coltivazione di questi fiori dai quali si ricavano essenze profumate. Tra il promontorio di Stateti e Capo Pietra Bianca corre una spiaggia di sabbia argentata. E’ la spiaggia di Lido Caminia, ideale per gli appassionati di windsurf.
Capo Colonna è un tratto di costa all’interno della Riserva Marina di Capo Rizzato lungo la quale si alternano litorali sabbiosi e scogliere. Vi si trova la Torre Scifo facente parte del sistema di fortificazioni voluto nel ‘500 e nel ‘600 dai vicerè spagnoli di Napoli per difendersi dalle incursioni turche.
Praia a Mare è una nota stazione balneare di fronte alla piccola Isola di Dino dalla quale dista 1.5 Km. Tra le attrazioni della costa delle Grotte Azzurre da molti paragonate a quelle di Capri.
Cirella è una località citata da molti storici latini nelle cui vicinanze sono stati ritrovati i resti di antiche necropoli. Cirella si trova non molto distante da Diamante, località di rilevo della regione. A Cirella lo sviluppo turistico è in forte ascesa grazie alla purezza delle acque e alla qualità dei servizi a turisti e villeggianti.